Ghost Rider (2007) di M.S.Johnson


E' il turno del personaggio più demoniaco della scuderia Marvel: Ghost Rider. Il centauro sceso a patti con il demonio, dalla forza sovrumana e con la testa completamente scarnificata dalle fiamme dell'inferno, è il protagonista del film di Michael Steven Johnson, regista che in precedenza aveva portato sullo schermo, a dir la verità con esiti poco felici, le gesta di un altro eroe dei fumetti: Daredevil. Johnny Blaze(N.Cage), stuntman-motociclista, un giorno si trova a compiere la scelta che segna per sempre la sua vita: vende la sua anima a Mefistofele(P.Fonda) in cambio della salvezza del padre, malato di cancro. Passati diversi anni Mefistofele torna da Johnny a battere cassa, egli deve affrontare il figlio rinnegato del demonio, Blackheart, e per farlo viene trasformato in Ghost Rider, un cacciatore di teste dell'oltretomba. Un tripudio di effetti speciali e computer grafica inondano la pellicola in ogni inquadratura, il risultato è gradevole, si sposa degnamente con le rapinose e notturne scenografie che spaziano dai villaggi-cimitero del deserto alle ambientazioni urbane con grattacieli e strade, teatri di scorribande furibonde e inseguimenti "infuocati". Il ritmo è sostenuto, lo spettacolo non manca ma è l'approccio alla materia, totalmente (auto)ironico, che marchia la cifra stilistica del film, Nicholas Cage difatti è senza freno nella doppia veste di Blaze/Ghost Rider, scherza, ride , urla, gesticola, si auto-cita(fa il verso al personaggio di Sailor di "Cuore selvaggio" almeno in un paio di occasioni), non ha paura di scivolare nel ridicolo, ma alla fine vince perché "Ghost Rider" è divertente e vertiginoso, come la sequenza del salto dal grattacielo del borchiato teschio infernale con la sua moto-creatura. Peter Fonda interpreta divertito il sulfureo Mefistofele, personaggio che compare come in un vecchio blues demoniaco, all'incrocio di una strada dinnanzi al giovane Johnny Blaze. Eva Mendes si ritaglia un sexy-decorativo e spiritoso ruolo della bella di turno, mentre Sam Elliot(Caretaker) è il mentore di Blaze e "anima" western della pellicola.

Commenti