Vampire effect (2003) di D.Lam e D.Yen


Rivolto a un pubblico di massa, "Vampire effect"(tit orig. The twins effect), è un blockbuster made in Hong Kong spiritoso e leggero che guarda verso il genere horror, in particolare al serial-tv "Buffy" e alla saga di "Blade". Vampiri e ammazza-vampiri dunque.

Il conte Deskotes, un temibile vampiro di origine europea, ha come missione l'eliminazione dei Principi della razza dei vampiri che gli consentirebbe di risultare invincibile e dominatore assoluto. Giunto ad Hong Kong si prepara ad affrontare l'ultimo ostacolo: il principe vampiro kazaf. Sulle tracce di Deskotes c'è Reeve, un cacciatore di vampiri, pronto a tutto pur di eliminare la demoniaca minaccia. Ma solo l'intervento di una coppia di scatenate ragazzine riuscirà a ristabilire l'ordine.

Il cast è composto da teen-idol locali: il duo-pop Twins, Charlene Choi e Gillian Chung, e Edison Chen, visto di recente in "Dog bite dog", in un ruolo di tutt'altro spessore e coinvolto ultimamente in uno scandalo a sfondo sessuale che ha scosso tutto lo star system di Hong Kong. Inoltre da segnalare la presenza di attori del calibro di Karen Mok(So close, Black mask, ecc.), Anthony Wong(Hardbolied, Untold Story, Rock and roll cop, ecc) e di Jackie Chan, in brevi apparizioni comiche, in alcuni casi esilaranti(la scena del matrimonio).

E' bene sgomberare il campo per i puristi dell'horror, il film è avaro di emozioni forti e sangue, il tema vampirico è solo un pretesto per imbastire una serie di gags divertenti e super-coreografate sequenze d'azione(spettacolare quella d'apertura). Ma il risultato è gustoso, dato che l'aspetto visivo è notevole tanto che, a tratti, le scenografie (e certe musiche) possono ricordare i film sognanti di Tim Burton. Diretto da Dante Mak e Donnie Yen(uno dei più grandi attori marziali in circolazione, con il pallino della regia). Carino.

Rating: 7/10

Commenti