Dead or Alive (1999) di T. Miike

Tit.originale: Dead or Alive(ingl.)
paese: Giappone


Uno dei più celebri film del geniale "terrorista" cinematografico Takashi Miike.

Yokohama, nel sottobosco criminale della città i loschi traffici della yakuza e mafia cinese sono messi in crisi da una gang di pazzi scatenati, guidati dal carismatico Ryu(Riki Takeuchi), che compie razzie e omicidi brutali. Il detective Jojima(Sho Aikawa) si incarica della pericolosa indagine, ma il suo compito è reso ancora più difficile dalla malattia della figlia che necessita di cure costose, tanto che per rimediare il denaro Jojima si spinge a prendere accordi con la yakuza.
Verso la fine del secolo scorso il nome di Takashi Miike comincia a circolare tra i cinefeli di tutto il mondo, abbagliati da un cinema eccitante che predilige l'eccesso in ogni sua forma: dal sesso estremo alla violenza più efferata ben poco viene risparmiato dalla mente visionaria del regista, capace di rivitalizzare i generi come pochi.

Insieme a film, ormai classici, come "Audition"(1999) e "Ichi the killer"(2001), anche il yakuza-movie "Dead or Alive" contribuisce alla leggenda dell'infaticabile autore, in grado di dirigere sempre ad alti livelli una media di sei film all'anno(!).

La pellicola è il primo capitolo di una saga fuori dagli schemi, il secondo episodio difatti mantiene solo i due interpreti principali ma è totalmente scollegato per quanto riguarda l'intreccio, mentre il terzo è addirittura ambientato in un fantascientifico futuro.

Il prologo e il finale di "Dead or ALive" sono semplicemente folgoranti: l'apertura è un trituramento folle, a base di rock duro, del cinema yakuza giapponese, ricco di esecuzioni deliranti con sodomizzazioni e spruzzi gyser di sangue, sparatorie ed esplosioni e chi più ne ha più ne metta. Se è vero che il cinema yakuza non muore mai la conclusione dell'opera suggella questo motto con un inaspettato spostamento verso derive manga/post-apocalittiche, in cui lo scontro all'ultimo sangue tra i due protagonisti assume proporzioni planetarie. Bellissimo.

Le due figure dominanti che si fronteggiano nel corso della vicenda sono interpretate magnificamente da Riki Takeuchi("Battle Royale 2"), nel ruolo del gangster Ryu sempre vestito di nero e dal temperamento glaciale, un osso duro per chiunque, mentre Sho Aikawa("Kairo"), Il poliziotto Jojima, sembra nato per questo personaggio che riesce a rendere davvero credibile e dalla grande personalità.

Diversi i momenti forti da segnalare: un rapporto sessuale tra un cane e una ragazza, il liquido seminale di un uomo sputato in una ciotola da una prostituta,una sparatoria sventra un uomo che sparge a terra gli spaghetti appena ingeriti, una ragazza soffocata nei propri liquami, un'altra spettacolare sparatoria che si conclude in un autentico sanguinolento massacro.

Disponibile, finalmente, anche in dvd in lingua italiana. Imperdibile.

Rating: 8/10

Commenti