Ninja (2009)


Un direct to video americano che cavalca l'hype di "Ninja Assassin".

Casey è un orfano di origine americane cresciuto in Giappone nella scuola di un maestro di arti marziali. La rivalità con un altro giovane allievo esplode con violenza, il maestro decide di espellere il ribelle Masazuka colpevole di avere aggredito Casey per ucciderlo. Masazuka giura vendetta e rivendica un antico baule in cui il maestro custodisce le armi segrete di un ninja del passato invincibile e leggendario. Masazuka intanto stringe alleanza con un'organizzazione criminale americana e prepara una sanguinosa rappresaglia, la sua strada incrocerà ancora quella di Casey pronto a rispondere colpo su colpo.

"Ninja" è una piccola produzione che aspira a catturare l'attenzione sfruttando l'interesse suscitato da "Ninja Assassin"(2009) prodotto dai Wachowski Bros., la pellicola dal titolo esplicativo verte sulle gesta dei leggendari guerrieri ninja all'interno di un contesto contemporaneo, in ricordo dei b-movies degli anni 80 proprio come il film di James McTeigue. Siamo lontani dai concetti di estro e originalità visto che i luoghi comuni presenti in gran parte dei film di arti marziali non mancano, i personaggi sono a dir poco risaputi a partire dall'eroe orfano(quante volte già visto in precedenza?), il solito maestro vecchio saggio e il cattivone ambizioso e violento, da aggiungere l'immancabile ragazzina carina che sbava dietro al protagonista. Questo però è un film con i ninja, e il film almeno su questo versante non delude anche per il notevole senso dell'azione del regista Isaac Florentine, vezzeggiato dalla critica(specializzata) e da fans sempre più numerosi per i sequel "Undisputed II: Last man Standing"(2006) e, soprattutto, "Undisputed III: Redemption"(2010).

A inizio pellicola si condensa in maniera frettolosa l'essenza dei guerrieri ninja con note esplicative e (presunti) antichi disegni, segue uno scontro ambientato nel passato in cui un ninja affetta un paio di avversari, le armi di quest'ultimo valoroso guerriero mascherato di nero sono riposte ai giorni nostri dentro una reliquia preservata da un maestro giapponese di Ninjutsu. L'eredità dei ninja è contesa ora tra i due migliori allievi della scuola, la rivalità provoca un rabbioso scontro che non tarda a portare tragiche conseguenze. Masazuka, il ribelle espulso, impiega le sue doti di guerriero ninja per compiere omicidi su commissione, una delle scene più divertenti si svolge a Vladivostok(!?) e riguarda l'attentato a una personalità russa, intrappolata insieme alla sua scorta all'interno di un teatro deserto, il ninja agisce nell'ombra, salta appeso a fili invisibili, trancia gole verso la telecamera(imbrattata di sangue) e riserva l'ultimo beffardo colpo alla vittima designata. Masazuka, l'attore Tsuyoshi Ihara ("Letters from Iwo Jima"), lavora al soldo di un'organizzazione criminale chiamata "The ring" che assomiglia più a una setta visto il look degli affiliati muniti di cappucci e marchiati nella carne viva con tatuaggi a fuoco.

Suscita una certa impressione sapere che "Ninja" è stato girato in Bulgaria, dato che la vicenda narrata si sviluppa invece in Giappone e si trasferisce a New York dove l'antico baule viene spedito per proteggerlo dalle mire di Masazuka, a guardia del tesoro figurano Casey e la bella figlia del maestro Namiko, l'attrice Mika Ijii che c'ha preso gusto visto che il suo prossimo film è "Alien vs. Ninja"(2010), i due ragazzi sono innamorati da tempo, ovvio. Masazuka ha un'armatura ninja hi-tech da fare invidia a Batman, munita di caschetto a raggi infrarossi che non tarda a utilizzare nella sortita notturna presso la sua ex-scuola dove compie una mattanza, qui si notano diversi effetti splatter in computer grafica, molto esagerati e poco realistici come impone il trend del momento(da "Ninja Assassin" a "Blood: Creature del buio"), il temibile killer ama utilizzare dardi avvelenati che possono essere vanificati solo da un antidoto speciale.

La star del film è Scott Adkins, Weapon XI in "X-Men origins: Wolverine"(2009), poco convincente nella recitazione ma ottimo come action-man e per il ruolo di Casey basta e avanza, davvero notevoli le doti acrobatiche del protagonista che mette in mostra in svariate situazioni, dall'inseguimento nei vagoni del metro sino all'incursione nella tana della setta, la maggior parte delle evoluzioni sono naturali e prive di effetti speciali particolari o cavi wire-work, utilizzati solo in brevi momenti; il piatto forte è tenuto per il finale in cui vestito da ninja affronta il nemico di sempre Masazuka. Le sequenze d'azione sono ben costruite e con stunts spericolati(uomini che saltano auto in corsa per es.), le scenografie sono ben curate e ritoccate nei fondali in computer grafica per trasmettere un'estetica comic-book notturna. Un ninja-movie piacevole con l'unico intento di intrattenere per un'ora e mezza.

Tit.originale: "Ninja"
paese: USA
Rating: 7/10





Articoli collegati:
Speciale Ninja

Commenti

Anonimo ha detto…
piccolo ot- scusa stavo leggendo alcune rece in Le guide dello Sciamano, volevo sapere se quel Paolo Biamonte fossi tu; giuto per curiosità anagrafe, cosi so come chiamarti.. :D
grazie e scusa per l'uscita insolita.
Chris.
Sciamano ha detto…
ma figurati, non ti preoccupare degli OT...ci mancherebbe!
Comunque no, non sono Paolo B. , io mi chiamo Davide. Ciao!
HakHap ha detto…
Avevo visto il BluRay nel gigantesco Saturn di Berlino Ovest ma non mi ero fidato molto poi, dopo avere letto la tua recensione, l' ho rimediato per vie traverse e visto ieri sera.
Carino, combattimenti ben coreografati ed anche una discreta fotografia.
Su sky passano le peggio pu....te tipo 'Mask of Ninja' (orrido) ma nessuno pensa a doppiare questo, BA!