Resident Evil: Afterlife (2010)



Il quarto capitolo della saga "Resident Evil" girato in 3D.


ATTENZIONE, LA SEGUENTE RECENSIONE CONTIENE OGNI SPOILER IMMAGINABILE: LA TRAMA INTERA E INFORMAZIONI DETTAGLIATE SUL FINALE.

Il globo terrestre é devastato dalla piaga del T-Virus che ha ridotto la popolazione mondiale in non-morti. La potente Umbrella Corporation, colpevole del disastro, é ancora attiva nella sede sotterranea di Tokyo e guidata dallo spietato presidente Wesker che si trova ad affrontare un pericolo inaspettato: l'agguerrita Alice, la ragazza vittima degli esperimenti della Umbrella, pronta a reclamare vendetta per l'intero genere umano insieme all'esercito dei suoi cloni. Il quartiere generale della Umbrella viene stretto in un assedio sanguinoso per una resa dei conti finale, ma eliminare Wesker non sarà facile.

"Resident Evil Afterlife" nasce con l'intenzione di essere il più spettacolare e ricco capitolo della più eccitante saga zombie del nuovo millennio, il guru del franchise Paul W.S. Anderson ritorna al comando della regia, lasciata dopo avere diretto il primo classico "Resident Evil" (2002), per affiancare la moglie attrice Milla Jovovich, il vero perno della serie nel ruolo dell'irresistibile Alice. A rendere il tutto più invitante é l'utilizzo (clicca):Prosegui la recensione


Commenti

Joe80 ha detto…
non vale!
Una mega recensione, con una valanga di spoiler?! Non vuoi proprio che la legga, allora... :D
Sciamano ha detto…
Meglio vedere prima il film, stavolta ho esagerato!
Conto di farne un'altra "liofilizzata" per Cinemaz.com senza troppi spoiler.
Davide Di Giorgio ha detto…
L'ho visto ieri sera, effettivamente è godibile (non l'avrei mai detto), credo che ne scriverò anche da me.

Questa però non è proprio una recensione, è più una sorta di "trama commentata" :-)

Ma ci sta anche, considerato il tuo entusiasmo (che ammiro, lo sai, anche quando non lo condivido). Il blog RE Dead Inside ora continuera la sua avventura o finisce qui?
Sciamano ha detto…
si, esatto é più una "trama commentata", forse succede quando vuoi rivivere l' "evento". E poi serve un pò come guida al film, in linea con il blog.
A proposito del blog, direi che le acque si calmeranno, inevitabile, tra un mese circa al termine dello sfruttamento nei cinema di "Afterlife".
Però, se hai sentito, Milla ha già annunciato il capitolo 5! Quindi sembra che c'è ancora trippa x gatti.
SOno curioso di leggere la tua rece!
Norys Lintas ha detto…
Premetto che l'abilità innata nel recensire unita alla tua passione per i dettagli e citazioni, rende (molto spesso) ogni tua recensione migliore del film in se per sè (come in questo caso)...
Tanto di cappello, questa tua abilità è molto rara ed è sempre un piacere leggere scritti qualitativamente e tecnicamente superiori :)
Troverai il mio commento molto negativo, dovuto all'elevata aspettativa che avevo nel film.

Onestamente non sono d'accordo, ad esempio
gli unici punti a favore del film (ma neanche tanto) li possiamo riscontrare nella regia davvero curata, negli effetti speciali (forse troppo esagerati rispetto agli altri capitoli della serie), nei combattimenti (anche questi cazzari, sopratutto dopo l'iniezione del vaccino che inibisce il virus T, ad Alice, privandola teoricamente dei super poteri e diminuendone la forza,velocità e coordinamento marziale. COSA CHE NON ACCADE COMPLETAMENTE infatti perde solo i SUPERPOTERI...)

Le scene in Giappone poi, sono un insuccesso totale completo, si poteva fare di più, si doveva fare di più... Non basta certo uno zombie che aggredisce un povero pedone intento ad attraversare lo Shibuya Crossing ad ambientare una scena in Giappone...
Ecco ad esempio le scene che avrei visto di buon occhio:

1)Come minimo dovevamo assistere a un attacco dentro una fumosa sala pachinko,con una ripresa della palline metalliche fuoriuscite dalla macchina da gioco...
2)Oppure uno scontro all'interno di un combini (i market giapponesi aperti 24 ore su 24),
3) io personalmente avrei apprezzato anche uno scontro in uno strip club, con spogliarelliste in fuga da una parte e Yakuza con pistole in pugno dall'altra...
4)Mi sarebbe piaciuto vedere anche uno scontro con una gang di motociclisti e per scena finale avrei visto bene una Tokyo Tower distrutta, incendiata, collassata su se stessa e chi più ne ha più ne metta!

Invece ci becchiamo quella vaccata! LOL :D

La sede della Umbrella poi è così sicura che dopo aver sconfitto le ondate di guardie (veri kamikaze non c'è che dire, adatti solo a prenderle) ed aver superato il primo ingresso, risulta possibile raggiungere la Control Room (situata nell'ultimo livello) calandosi dall'enorme vuoto-tromba delle scale (o quello che è), grazie alla quale risulta evidente raggiungere anche gli altri piani.
Ma dico io non bastava isolare il livello dove ha luogo la carneficina, rilasciare un gas infiammabile, una piccola scarica et voilà flambe'. Fine dei giochi, di Alice e del film :D

In pratica chi ha ideato la sede di Tokyo è un IDIOTA completo, non si può lasciare così un passaggio diretto a tutta la sede...

Inutile dire che il 3D in questo film rende davvero bene e ogni scena combattimento e o panoramica di turno è una piacevole esperienza.

Ci sarebbe altro da dire, ma ho già demolito abbastanza questo film (sicuramente superiore al secondo titolo che in una scala da 1 a 10 prenderebbe 0!!!!)

Saluti :D
Sciamano ha detto…
Grazie Norys x le belle parole!
Su Tokyo non so che dire, mi spiazzi, però le opzioni che elenchi non sono niente male!
Mentre per l'idiota(LOL !!) che ha progettato il quartier generale Umbrella posso dire a sua discolpa che in fondo la contol room é pur sempre all'ultimo livello di una struttura interrata...
COmunque da come hai iniziato pensavo a una tua demolizione totale del film, mentre invece (forse) qualcosa salvi..
Ciao!