Cacciatori di Zombi (2005)


Il zombie-sequel di "House of the Dead".

Un professore dell'Università Guesta Verde sperimenta su alcuni ignari studenti un composto, estratto da una ragazza zombi segregata in un laboratorio: gli effetti degli esperimenti provocano un contagio disastroso che trasforma gli uomini in zombi. Il governo invia una squadra speciale e un reparto militare per prelevare un campione dello zombi originale al fine di trovare un antidoto.

Un simpatico tv-movie uscito nel pieno revival "morti viventi" della metà del decennio scorso, e non ancora (per fortuna) esaurito, che supera il film originale "House of the Dead" (2003) di Uwe Boll considerato quasi all'unanimità uno dei peggiori e ridicoli horror mai fatti. Il collegamento tra i due film è molto flebile, da ricondurre alla ragazza che da via al contagio sopravvissuta nel primo capitolo, e il tutto a favore di questo (finto) sequel che viaggia spedito in autonomia, senza prendersi mai sul serio a partire dalla scena iniziale riguardante una goliardata studentesca. Sin dai primi minuti si nota una gran voglia di scherzare e spargere citazioni ovunque, la didascalia "29 giorni dopo" è un piccolo colpo di genio, in una scena successiva alcuni militari si esercitano al poligono con la faccia di Paris Hilton come bersaglio.

Il budget di produzione è assolutamente risibile, il classico b-movie con due location e un gruppo di volenterosi attori, ma per andare subito al dunque gli zombi non sono affatto male sia per il make up sanguinolento che per il senso di pericolo che trasmettono, sono a"passo lento" secondo il pensiero "old school" brevettato da George A. Romero. La storia è molto semplice e si riduce nel concetto di militari contro zombi, il teatro dello scontro è un campus universitario che viene colto di notte, il buio del resto è un altro espediente per abbattere i costi e creare atmosfera con poco, da un'orda improvvisa di non morti scatenata da un professore pazzerello che ha il volto, sorpresa, di Sid Haig, il mitico Captain Spaulding de "La Casa dei 1000 corpi" (2003), impegnato lo stesso anno nel capolavoro "La Casa del Diavolo" (2005), l'attore compare una manciata di minuti come special guest ma è incisivo.

Visto l'ambientazione giovanile si vedono diverse ragazzine carine zombificate, anche molto nude, in una delle prime sequenze si nota un notevole nudo integrale, in seguito altre bellezze si lasciano andare in topless gratuiti. Il cast è, ovvio, di serie B ma neanche da buttare e nei personaggi principali compaiono attori piuttosto avvenenti, a primeggiare è la coppia formata dalla graziosa Nightingale di Emmanuelle Vaugier ("Saw II") e il tenebroso della situazione Ellis di Ed Quinn ("Starship Troopers 2"), i due agenti speciali della A-M-S (nominata nel corso del film almeno 40 volte!), da notare che i dialoghi tra i due sono stati ispirati dalla serie anni 80 "Moonlighting", forse qualcuno se la ricorda, e a dire il vero il livello delle battute è per questo tipo di prodotti più decente del solito. A volte però per allungare la brodaglia i protagonisti si incantano a dire sciocchezze mentre fuori il mondo sta andando a rotoli.

L'azione diretta dal poco conosciuto Michael Hurst ("Pumpkinhead 4") è accettabile, ritmata, e comprende una serie di immancabili appuntamenti tipici del filone zombi, dal compagno zombificato a cui si deve amputare qualche arto per scongiurare il contagio, sino alle fughe a perdi fiato attorniati da zombi malefici. Le citazioni alle pellicole più illustri, "Resident Evil" (2002) e "L'Alba dei Morti Viventi" (2004), sono evidenti ma non disturbano in quanto unite a sequenze bizzarre, come la fuga da una squadra di giocatori di football contagiati oppure l'improbabile scontro di massa del finale. Il comparto splatter si difende con teste centrate da pallottole e fiotti di sangue a profusione, in alcuni subliminali secondi la colonna sonora plagia quella di "Aliens Scontro Finale", per evocare un altro riferimento massimo con al centro un manipolo di uomini armati contro un'orda di mostri. Un piccolo film che gli appassionati del genere almeno una volta devono vedere.

Tit.originale:"House of The Dead 2"
paese:USA
Rating:6/10


Commenti