L'Isola Sconosciuta (1948)

Un'avventura nei mari del Pacifico a caccia di dinosauri, negli anni 40.

L'ex marine Ted è convinto a tornare su un'isola sorvolata in tempo di guerra casualmente, un luogo misterioso di cui conserva una foto aerea di quella che in apparenza sembra essere una gigantesca lucertola. Ted, accompagnato dalla fidanzata, convince il capitano Tarnowski ad armare la sua nave per una destinazione ignota, alla comitiva si unisce anche Fairbanks, un uomo scambiato per pazzo che dice di essere stato sull'isola popolata da mostri preistorici.

Divertente incursione nel cinema fantastico-avventuroso del regista Jack Bernhard, molto attivo e apprezzato regista degli anni 40, in cui dirige diversi film noir (Inganno, Blonde Ice) che in quegli anni era il genere principe del cinema americano. E il prologo del film sembra proprio da film noir, con quel locale "da bassifondi" come lo descrive la fidanzata di Ted in quel di Singapore, a dare quel tocco esotico alla "Casablanca", per rincarare la dose arriva il burbero e manesco Tarnowski di Barton MacLane, attore visto nei leggendari noir "Il Mistero del Falco" e "Il Tesoro della Sierra Madre" al fianco di Humprey Bogart. MacLane é di gran lunga il migliore del notevole cast, agevolato anche dalla parte, li stende tutti anche in senso letterale, un tipo pericoloso, violento ma a suo modo ironico, insomma un grande,.

"L'Isola Sconosciuta" in pratica anticipa la serie Jurassic Park di quasi 50 anni, a sua volta il riferimento all'immortale "King Kong" (1933) appare evidente, anche solo per la presenza di una protagonista bionda calata in un contesto primordiale e pieno di mostri. E dunque i mostri, ci mettono un poco ad arrivare e visti oggi fanno un'incredibile tenerezza, finti in maniera plateale, contestualizzati agli anni 40 però sono efficaci e divertenti. Nella maggior parte dei casi le creature preistoriche sono ricreate con dei costumi di gomma utilizzati da stuntemen, solo alcuni anni dopo in Giappone esce un certo Godzilla, i più esilaranti sono il gruppo di pseudo T-Rex che procede a formazione zampettando rigidi e goffi. Per suggerire le dimensioni giganti dei mostri vengono unite nella stessa inquadratura due riprese/fondali differenti, in quella in primo piano compaiono gli uomini-vittime, sullo sfondo invece i poveri dinosauri si agitano sibilando suoni assurdi.

L'origine dei dinosauri non viene spiegata, il contesto post seconda guerra mondiale nel Pacifico é però già di per se stesso affascinante, la spedizione di ex-marine (Ted e Faibanks in circostanze diverse hanno visto l'isola in tempo di guerra) si avvale della ciurma del capitano Tarnowki di origine indigena, nel doppiaggio italiano vengono definiti Ascari (?), molto superstiziosa per il viaggio intrapreso verso l'isola dei mostri, al punto da tramare sempre l'ammutinamento, a riguardo si vedono alcune schermaglie a bordo della nave. Nel contesto si inserisce anche il triangolo amoroso, casto e pudico, tra Ted (Philip Reed), la fidanzata Carole (Virgina Grey) e Fairbanks (Richard Denning), la donna infatti mal sopporta l'atteggiamento di Ted, interessato solo a scattare le foto ai mostri che lo faranno diventare famoso, mentre é attratta dal distaccato e più giudizioso Fairbanks, nella tresca si inserisce, a modo suo, anche il capitano Tarnowski.

L'isola è ricreata in teatri di posa, le scenografie hanno tutto il fascino dei set della vecchia Hollywood, la creatura che rimane più impressa é uno scimmione gigante con dei denti a sciabola, inquietante per quanto è improbabile, compare solo un paio di volte, a interpretarlo in costume é Ray "Crash" Corrigan specializzato in ruoli di questo tipo. Il finale si movimenta per gli scellerati propositi di Tarnowski, sempre più incontrollato e pericoloso. Bel film avventuroso, uno dei rari girati negli anni 40 in cinecolor e di importanza storica, per capire che il grande Spielberg in fondo ha inventato poco o nulla con la celebre saga di Jurassic Park. Il vecchio doppiaggio italiano appare purificatore, lontano dalla volgarità e l'arroganza dei nostri tempi.

Tit.originale: "The Unknwon Island"
paese: U.S.A
Rating: 7/10

Commenti