Appleseed (2004)

Il primo film d'animazione in CGI di una trilogia basata sul manga omonimo di Masamune Shirow.

Anno 2131. La Terra è ridotta in macerie a seguito di un conflitto nucleare, tuttavia l'umanità è risorta nella tecnologica città di Olympus dove la giovane Deunan Knute è condotta, dopo essere stata catturata, per via delle sue abilità di combattimento. Deunan scopre fatti sorprendenti: metà della popolazione è composta da cloni umani detti bioroidi, il fidanzato Briareos che credeva morto è vivo ma con le fattezze di un cyborg......

Masamune Shirow è il Dio del cyberpunk, per essere meno altisonanti diciamo che è una delle maggiori autorità nel campo, la celebrità deriva in gran parte dalla sua opera più famosa: Ghost in the Shell del 1989 (glorificato dall'anime di Mamoru Oshii nel 1995, da poco annunciato il live action con protagonista Scarlett Johannson). Applessed è una delle prime opere manga dell'autore, non meno importante, in cui traspare il concetto di fondo per un mondo nuovo, contaminato in maniera ineluttabile dalla tecnologia che annuncia il post umano. Nuove creature dagli orizzonti illimitati uniscono il corpo (umano) con il freddo delle reti neurali artificiali, codici genetici misteriosi, ritrovati digitali rivoluzionari e armi cyborg devastanti. Attrazione e repulsione convivono in una visione asettica e gelida, caratteristiche che si possono ritrovare nel primo "Appleseed" diretto dal fidato Shinji Aramaki.


Appleseed del 2004 è un film d'animazione in computer grafica creato con la tecnica cell-shading, in pratica fare apparire un modello poligonale in 3D come se fosse disegnato a mano, un aspetto che può rendere straniante la visione ma allo stesso tempo intrigare, come del resto succede sin dal prologo bellico e distruttivo che pone subito al centro dell'azione l'eroina Deunan Knute in un combattimento serrato contro dei droidi. Siamo in piena fantascienza d'azione con armi pesanti e coreografie iper tecnologiche ma è l'implicazione di nuove vite alla ribalta, gli affascinanti e inquietanti bioroidi a cui sono negate alcune emozioni umane e la possibilità di riprodursi, a generare lo scontro con gli esseri umani e la scelta per chi parteggiare. Da qui l'introduzione di numerosi personaggi tra i quali spicca la giovane Hitomi, l'amica bioroide di Deunan Knute, la vicenda si spinge oltre con la presenza dell'entità Gaia e la comparsa dei vecchi saggi.

La protagonista Deunan Knute è una figura spaesata che sembra intraprendere un percorso di conoscenza, la ragazza, giovane e carina, si ritrova da un campo di battaglia che credeva imperituro in una realtà sfaccettata e complessa, uno spiazzamento personale nel momento di scoprire che il suo amato Briareos è ora un irriconoscibile cyborg di metallo. Briareos ha il compito di vegliare sulla ragazza, deve seguirla e aiutarla nelle situazioni più difficili, il mecha-design del personaggio è divenuto iconico al punto da avere influenzato anche il recente "Humandroid" di Blomkamp. Applessed potrebbe puntare su questa dolorosa situazione ma non si scioglie in inutili (?) romanticismi, al momento c'è solo spazio per combattere.

Verso il finale il tasso dell'azione aumenta con sequenze sempre più grandi e impegnative, con l'introduzione di esoscheletri-robot da guerra micidiali e nuovi nemici tecnologici da combattimento, per scenari e sequenze che in qualche modo possono ricordare Neon Genesis Evangelion. Colonna sonora in linea con il mood cyberpunk dai ritmi techno ed elettronici con una lunga lista di artisti affermati tra i quali Paul Oakenfold, Basemen Jaxx, Carl Craig. In seguito sono usciti altri due capitoli, sempre diretti da Shinji Aramaki: "Applessed Ex Machina" (2007) ed "Applessed Alpha" (2014). Appleseed è un fenomeno mediatico, nato con il manga originale del 1985, proseguito con un OAV del 1988, una trilogia di film in computer grafica di cui "Appleseed" del 2004 in questione è il primo capitolo, due videogiochi e una serie tv anime di 13 episodi.

Tit.originale: Appurushido
paese: Giappone
Rating:8/10


Commenti